giovedì, marzo 30, 2006

Londra, 10 giugno: quinta conferenza di Stop the War

QUINTA CONFERENZA DI STOP THE WAR (FERMATE LA GUERRA) IL 10 GIUGNO A LONDRA

L'ultimo anno è stato pieno d'attività per la Coalizione Stop the War. Abbiamo organizzato due manifestazioni nazionali - 14 in tutto - l'ultima il 18 marzo è stata la più grande dal 2003, l'anno dell'invasione dell'Iraq. La nostra conferenza internazionale per la pace in dicembre 2005 era un grande successo, chiamando più di 1500 delegati, compresi per la prima volta delegati dall'Iraq. Abbiamo sviluppato nuovi legami con il movimento globale contro ogni guerra, particolarmente negli Stati Uniti, ed abbiamo stabilito legami significativi con figure autorevoli in Iraq, come Sheik Zagani del movimento Al-Sadr.

Uno sviluppo importante è stato il numero crescente di famiglie di militari che ci hanno contattati, dopo la perdita dei loro cari in Iraq, perché vorrebbero essere attive nell'opposizione ad una guerra che ci ha portato sofferenze. Siamo stati capaci di metterle in contatto con Military Families Against the War (Famiglie dei Militari Contro la Guerra), un'organizzazione la cui dignità è determinazione ad ottenere la giustizia per i loro parenti serve come ispirazione a noi tutti nel movimento contro la guerra. Inoltre, abbiamo un numero crescente di famiglie di soldati stazionati in Iraq che ci contattano, perché anche loro vogliono partecipare attivamente nella campagna per mettere fine all'occupazione e riportare le truppe a casa prima che altri soldati siano uccisi o mutilati in una guerra basata sulle bugie.

I maestri della guerra sono sempre di più sottoposti ad una pressione crescente, con quasi due terzi degli americani ora ammettendo che sono contrari alla guerra, sondaggi in Gran Bretagna mostrando livelli consistenti per il ritiro delle truppe britanniche, e più del 70% degli soldati americani in Iraq dicendo che devono andare via dal paese.

La serie senza fine di rivelazioni sulla tortura, l'abuso dei prigionieri, i sequestri illegali e l'uccisione a caso di civili iracheni ha portato fuori binario ogni tentativo di Bush e Blair a presentarsi come i paladini della "libertà" e della "democrazia".

Più Bush e Blair sono in difficoltà politicamente per i loro crimini di guerra e per le catastrofe che hanno prodotto in Iraq ed in Afghanistan, e maggiore è la possibilità che loro tentino di distogliere l'attenzione con un attacco contro l'Iran, rendendo più importante che mai la necessità per il movimento contro la guerra non solo di continuare a mobilitarsi per una fine immediata dell'occupazione dell'Iraq, ma anche di construire l'opposizione la più larga possibile a tutti i piani di future guerre.

Questo è il contesto in cui la Coalizione Stop the War chiama la quinta conferenza annuale sabato 10 giugno al Friends House, Euston Road, Londra. La conferenza è aperta a delegati dai gruppi nostri locali e gruppi affiliati ed a membri individuali di Stop the War (vedi sotto). Come prima, la conferenza ospiterà dibattiti sulle risoluzioni ed eleggerà il consiglio nazionale di Stop the War, ma inoltre, ospiteremo alcuni workshops, guidati da figure di spicco e su un grande numero di argomenti, compresi:

Iraq Oggi: Verso la Democrazia o la Guerra Civile?
Perché l'Iran è Minacciato?
Dove Ora per la Palestina?
America Latina, il Prossimo Bersaglio?
Libertà Civili e Guantanamo
Islamofobia ed il Movimento Contro la Guerra
Famiglie dei Militari Contro la Guerra

BASE DELLE DELEGAZIONI
Tutti i gruppi di Stop the War e gruppi affiliati riceveranno tra breve dettagli sul rinnovo delle loro adesioni e le basi per delegazioni alla conferenza.
Solo gruppi che hannorinnovato la lor adesione possono mandare delegati.
I nomi di tutti i delegati devono essere registrati all'ufficio nazionale entro il 2 giugno.
Il costo per i delegati è di £10.

OSSERVATORI ALLA CONFERENZA
Membri individuali di Stop the War che desiderano partecipare alla conferenza come osservatori devono registrarsi all'ufficio entro il 2 giugno, ma sono consigliati di iscriversi appena possibile poiché lo spazio è limitato.
Il costo per gli osservatori è di £10.

RISOLUZIONI ED ELEZIONI
Ogni gruppo locale od affiliato ha il diritto di proporre risoluzioni per discussione e votazione. Il Consiglio potrebbe anche proporre risoluzioni. Nomine per l'elezione del Consiglio possono essere fatte da gruppi locali ed affiliati ed i nomi devono essere presentati all'ufficio nazionale entro venerdì 26 maggio.

STOP THE WAR COALITION NEWSLETTER No 2006/7: 30 marzo 2006
Email office@stopwar.org.uk
Telefono 00 44 20 7278 6694

Tradotto dall'inglese in italiano da Mary Rizzo e revisionato da Fausto Giudice, membri di Tlaxcala, la rete di traduttori per la diversità linguistica. Questa traduzione è in Copyleft.

1 commento:

guerrilla radio ha detto...

"Vivono ai Tropici, sono ben nutriti, hanno tutto ciò che vogliono, sono trattati benissimo e si trovano in installazioni nuove di zecca, per le quali abbiamo speso un mucchio di denaro.

Vengono trattati benissimo"

(Dick Cheney, Vice Presidente degli Stati Uniti)

http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=1349