martedì, gennaio 06, 2009

Ahmed Saadat, Carlos, il FPLP e il movimento di liberazione della Palestina: due link

Cominciamo la giornata con i link a due notevoli documenti di Tlaxcala che permettono di inquadrare diversi aspetti della lotta di liberazione nazionale palestinese.

Uno si sofferma sulla notizia - passata quasi inosservata all'ombra dell'offensiva israeliana contro Gaza - della condanna a 30 anni di carcere inflitta a Ahmed Saadat, dirigente del Fronte di Liberazione della Palestina, da un tribunale militare israeliano: ricostruisce la biografia di Saadat e i fatti degli ultimi anni e riporta un'intervista del 2003 - fatta quando Saadat si trovava già in carcere, a Gerico, prima di essere sequestrato dagli israeliani - in cui il leader del FPLP parla della resistenza palestinese, dell'ambiguità dell'Autorità palestinese, della seconda Intifada e della visione del movimento di liberazione nazionale:
Palestina: Ahmed Saadat condannato a 30 anni di carcere

L'altro documento è il testo dell'intervista fatta il primo gennaio 2009 da Fausto Giudice a Ilich Ramírez Sánchez, detto "Carlos", dalla prigione di Poissy nella quale sta scontando il quattordicesimo anno di ergastolo. È stata l'occasione per chiedergli cosa pensa della guerra di Israele contro Gaza, dell'eredità e degli errori (secondo lui) del FPLP e delle possibili tattiche di Hamas:
“Quello che sta facendo l'Hamas è copiare il sistema vietnamita” - Intervista con Ilich Ramírez Sánchez

Nessun commento: